Cos’è la cogenerazione?

Un cogeneratore, noto anche come unità di cogenerazione o CHP (Combined Heat and Power), è un sistema che produce simultaneamente energia elettrica e calore da un’unica fonte di energia primaria (gas metano).

Esso sfrutta il principio dell’efficienza energetica, poiché cattura e utilizza il calore residuo generato durante la produzione di energia elettrica. In un impianto di cogenerazione tradizionale, solitamente alimentato da un motore a combustione interna, il calore recuperato può essere adoperato per scopi come il riscaldamento di edifici, la produzione di acqua calda sanitaria o il processo industriale.

La combinazione di produzione di energia elettrica e termica in un’unica unità aumenta l’efficienza complessiva del sistema rispetto alla produzione separata di energia e calore. Questo approccio può portare a notevoli risparmi energetici e alla riduzione delle emissioni di gas a effetto serra, contribuendo alla sostenibilità e alla riduzione dell’impatto ambientale. I cogeneratori possono essere adoperati in una vasta gamma di applicazioni, tra cui edifici residenziali, commerciali e industriali, nonché nelle centrali elettriche e nelle reti di teleriscaldamento.

CONDIVIDI

Altri articoli

Quanto consuma un cogeneratore?

Il consumo di un cogeneratore dipende da diversi fattori, tra cui la potenza del cogeneratore stesso, il carburante utilizzato (ad esempio gas naturale, gasolio, biogas, etc.), l’efficienza del cogeneratore e la durata del suo funzionamento.

LEGGI L'ARTICOLO»